Non solo Vagnozzi-Sinner: anche gli ex giocatori-coach fanno la loro parte nel tennis italiano

ALLENATORI DI SUCCESSO

Vincenzo Santopadre (ex numero 100 ATP, con un titolo di doppio) ha addestrato Matteo Berrettini fino a portarlo al numero 6 del mondo e alla finale di Wimbledon, e ora sta lavorando con il giovane talento francese Luca Van Assche.

Alessandro Petrone (ex 397 ATP, 2.1 FIT), vincitore di 3 titoli ITF, sta guidando Matteo Arnaldi verso grandi traguardi. Stefano Cobolli, ex numero 236 del circuito professionistico, sta trasmettendo tutto il suo know-how, sia tecnico che personale, al figlio Flavio.

Giorgio Galimberti (ex numero 115 ATP, con 3 titoli Challenger in singolare e 1 in doppio ATP) sta lavorando intensamente con Luca Nardi per farlo crescere sia a livello tennistico che mentale.

Flavio Cipolla (con Darja Kasatkina) e Renzo Furlan (con Jasmine Paolini) stanno ottenendo buoni risultati nel tennis femminile. Sartori ha riunito una promettente generazione di giovani campioni italiani da coltivare, magari insieme al suo primo allievo, Seppi. Un tributo ai nuovi allenatori ex giocatori e al talento “made in Italy” che sta emergendo.