Unai Emery difende la decisione nella sconfitta contro il Man City che ha infastidito i tifosi dell’Arsenal | Calcio.

Unai Emery ha difeso la sua decisione di ruotare pesantemente la formazione dell’Aston Villa nella sconfitta di mercoledì contro il Manchester City, mentre si aspetta il ritorno di Emi Martinez per il weekend successivo. Anche se Villa ha gareggiato bene per gran parte del primo tempo, City ha schierato 25 tiri in una partita che hanno dominato e hanno ottenuto una vittoria per 4-1 grazie alla tripletta di Phil Foden. Con City in una battaglia a tre con Arsenal e Liverpool per il titolo della Premier League, la decisione di Emery di ruotare così pesantemente contro i campioni ha destato qualche preoccupazione ma lui ha sentito che la squadra che ha schierato era in grado di vincere la partita. Asked se perdere Martinez era un grosso problema, Emery ha detto a TNT Sports: ‘No, perché Robin Olsen ha giocato bene. Abbiamo concesso quattro gol, ma ha salvato alcune azioni molto buone. E poi ovviamente abbiamo gareggiato, fino al terzo gol, molto bene – difensivamente, alcune transizioni. Abbiamo avuto l’opportunità di pareggiare la partita con Douglas Luiz e quando hanno segnato il terzo gol è stato più difficile e hanno mostrato la loro potenza.’ Sulla sua rotazione, ha continuato: ‘Avevamo bisogno di giocatori, dovevamo cercare di utilizzare diversi giocatori perché avevamo alcuni giocatori infortunati. E anche perché abbiamo giocato sabato, e giocheremo di nuovo sabato contro il Brentford in casa e poi giocheremo anche nella Europa Conference League.’ Olsen ha fatto diverse parate buone ma ha subito quattro gol. ‘Dobbiamo cercare di salvare alcuni giocatori, cercare anche di farli riposare, e oggi abbiamo decisamente scelto una squadra competitiva. Con anche alcuni giovani come Tim [Iroegbunam], cercando di dargli fiducia e buone sensazioni per continuare a migliorarsi e continuare a cercare di aiutarci. Alla fine, nella partita, possiamo sentire che meritavano di vincere. Manchester City ora è migliore di noi e lo hanno dimostrato’. Ha chiesto nella conferenza stampa se i sei cambiamenti hanno influenzato il piano di gioco della sua squadra, Emery ha risposto: ‘Sì, ma cambiamenti perché ne avevamo bisogno, per alcuni giocatori infortunati e perché avevamo bisogno di giocatori per cercare di dar loro fiducia giocando e allenandosi. Perché giocheremo molte partite per la prossima settimana, iniziando sabato contro il Brentford e poi in Europa Conference League contro il Lille, ed era molto importante cercare di essere intelligenti, anche oggi giocando contro il Manchester City. Certamente, stavamo preparando la partita cercando di vincere ma pensando anche a alcuni giocatori infortunati e a giocatori come John McGinn squalificati per allenarsi con alcuni giocatori.’ Sul motivo per cui Martinez ha saltato la partita, Emery ha aggiunto: ‘Non era disponibile per giocare, prima della partita non si sentiva bene. Penso non sia un problema importante e si riprenderà per sabato. E anche Ollie Watkins, domani lo controlliamo e vediamo se sta migliorando per sabato.’